Ši svetainė naudoja slapukus, kurių pagalba siekiama užtikriti geresnį jos naudojimą. Toliau naršydami mūsų svetainėje Jūs sutinkate su slapukų naudojimu OK

COVID-19

Data:

24/03/03


COVID-19

AVVISO

A seguito dell’emergenza Coronavirus, la compagnia aerea Air Dolomiti, su iniziativa del Ministero degli Esteri e dell’Ambasciata d’Italia a Vilnius, ha attivato un volo speciale Vilnius – Roma Fiumicino – Milano Malpensa.
Il volo dall’Aeroporto internazionale di Vilnius partirà venerdì 3 aprile alle ore 15:05. Si prega di arrivare in aeroporto con dovuto anticipo (ore 12:30). Si raccomanda di portare con se una mascherina a bordo.
Dato l’attuale stato di emergenza, i passeggeri devono avere con se’ il biglietto del volo/carta d’imbarco per presentarlo eventualmente alle Autorità di polizia / frontiera durante il tragitto verso l’aeroporto.
I passeggeri potranno portare con se un bagaglio in stiva (kg 23) e un bagaglio a mano (kg 8).
Si potrà procedere all’acquisto del biglietto sul sito di Air Dolomiti: https://www.airdolomiti.it/ a partire da oggi 01 Aprile 2020.
Qualora vi fossero difficoltà all’acquisto sul sito sopraindicato, potete procedere con l’acquisto tramite CALL CENTER al n. 0039 0452886140.
Si ricorda che il volo è prioritariamente rivolto ai connazionali temporaneamente in Lituania e non ai connazionali A.I.R.E. salvo eccezioni di comprovata massima urgenza.
Si raccomanda di preparare le autocertificazioni prima della partenza, indicando in modo specifico i motivi del rientro, così da rendere più rapidi i controlli. Per l'autocertificazione, si dovranno utilizzare entrambi i moduli per il rientro in Italia ed il successivo trasferimento al proprio domicilio pubblicati nel sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale:
https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html 
Si precisa come da Ordinanza che tutti i passeggeri dovranno essere sottoposti a misurazione della temperatura corporea.
In caso il passeggero presenti febbre o NON sia in possesso delle autocertificazioni, la compagnia aerea sarà costretta a negare l’imbarco.
Una volta rientrati nel Comune di residenza sara’ necessario comunicare il proprio arrivo al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio e si sarà sottoposti a sorveglianza sanitaria e a isolamento fiduciario per 14 giorni.
L’isolamento può essere trascorso anche in un luogo diverso dalla propria abitazione, scelta dall’interessato. Se il connazionale, rientrando in Italia, non sa dove trascorrere la quarantena o non riesca a raggiungerlo (non possono venirlo a prendere, non trova la stanza di albergo che lo accolga. etc) dovra’ effettuare il periodo d’isolamento in un luogo deciso dalla Protezione Civile, con spese a carico dell’interessato.
Per ulteriori informazioni di carattere generale, le segnaliamo il sito
https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html dove si possono trovare risposte a domande frequenti relative a cittadini italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia.

Per informazioni circa il COVID-19 si può contattare:

- Linea calda coronavirus tel. 1808 (se si manifestano i sintomi tipici dell’influenza – febbre, tosse, mal di gola o respiro appesantito – dopo un viaggio all’estero o dopo il contatto con un accertato o probabile portatore di coronavirus; per consulenze e in caso di domande) – 24h, in tutta la Lituania, gratuitamente.

- linea calda del Centro nazionale per la salute pubblica tel. +370 618 79984 e +370 616 94562 (24h);

- via mail koronavirusas@sam.lt 

Le relative informazioni sono pubblicate anche sul sito www.koronastop.lt 

Ci sono due punti mobili drive-in per i test di coronavirus operativi a Vilnius.
Il primo punto drive-in si trova nel parcheggio “Park and Ride” (“Statyk ir važiuok”) in Savanorių pr. 124;
il secondo si trova nel parcheggio “Park and Ride” (“Statyk ir važiuok”) in Gerulaičio 1 g. di fronte al business centre Technopolis.

Si richiama l’attenzione sul fatto che i prelievi saranno effettuati solo nel rigido rispetto delle procedure previste e solo con l’impegnativa dello specialista. L’impegnativa può essere richiesta se la persona ha dei sintomi tipici di una infezione acuta delle vie respiratorie, cioè la febbre, tosse o respiro appesantito e se tali sintomi si manifestano entro 14 giorni dal ritorno da qualsiasi paese estero oppure dopo il contatto con un caso accertato o sospetto di COVID-19.
In tale caso la persona dovrebbe chiamare la linea speciale 1808. Il consulente valuterà i dettagli forniti e deciderà se la persona deve essere sottoposta al test. In tale caso, il paziente sarà contattato da un coordinatore del posto drive-in che indicherà l’indirizzo, la data e l’orario dove la persona deve presentarsi. I pazienti devono essere pronti a fornire i loro dati personali.

Si richiama l’attenzione sul fatto che non è possibile arrivare al punto drive-in in taxi o con il trasporto pubblico. La persona deve guidare la propria auto. Le persone che si recano al punto drive-in devono avere il documento di identità e preparare un foglio di carta con il loro telefono mobile scritto sul foglio in modo da poter essere identificati con una telefonata.

Ulteriori informazioni sui punti drive-in per i test:
https://vilnius.lt/en/2020/03/18/vilnius-ready-to-collect-samples-for-coronavirus-testing-drive-in-stations-installed/ 
Le istruzioni per ridurre il rischio di trasmissione del virus: https://urm.lt/default/en/important-covid19 

Ultimi provvedimenti del Governo lituano

Alcune integrazioni del decreto del Governo lituano del 14 marzo sulla quarantena (redazione 1 aprile)

L’arrivo delle persone e/o delle loro automobili ad uso personale nel territorio della Repubblica di Lituania è autorizzato solo attraverso i seguenti punti di passaggio della frontiera internazionali: Kalvarija-Budzikas, Salociai-Grenstale. Il trasporto diplomatico è autorizzato a passare tutti i punti di passaggio della frontiera previsti per i veicoli su strada.

Il Centro nazionale per la salute pubblica presso il Ministero della Salute organizza, presso i punti di passaggio della frontiera, il controllo di tutte le persone tornate o arrivate dai paesi esteri per i sintomi del COVID-19.

L’esportazione dei dispositivi di protezione individuale, di cui all’allegato I del Regolamento della Commissione UE 2020/402 secondo il quale l’esportazione di alcuni prodotti è permessa solo dietro autorizzazione all’esportazione (occhiali e visiere protettivi, dispositivi di protezione della bocca e del naso, vestiti di protezione, guanti), verso i paesi terzi è autorizzata solo in base alla decisione del responsabile per gli interventi statali della situazione d’emergenza. La circolazione di altri prodotti non viene limitata.

Dalle ore 00.00 del 4 aprile 2020 è vietato trasportare i passeggeri verso la Repubblica di Lituania a mezzo di navi (traghetti) e/o trasportare le loro automobili ad uso personale, ad eccezione del traghetto il cui percorso è Kiel-Klaipeda-Kiel oppure dietro autorizzazione del Ministro dell’Interno o della persona delegata.

Dalle ore 00.00 del 4 aprile 2020 i voli per il trasporto passeggeri da/verso gli aeroporti internazionali della Repubblica di Lituania vengono effettuati solo dietro autorizzazione ad hoc dell’Autorità per la sicurezza dei trasporti lituana per il collegamento aereo in base all’incarico del Ministro dei Trasporti e in considerazione della proposta del Ministro degli Affari Esteri.
Vietato navigare con navi di piccole dimensioni, di svago, sportive, personali, tradizionali e altre imbarcazioni per i gruppi superiori a due persone, ad esclusione dei parenti stretti, genitori adottivi, figli adottivi e tutori.

Integrazione del decreto del Governo lituano sulla quarantena del 14 marzo (redazione del 25 marzo)

Il 25 marzo il Governo della Repubblica di Lituania ha deciso di prolungare il periodo di quarantena fino alle ore 24.00 del 13 aprile 2020. È stato deciso anche di prolungare il periodo di transito fino alle ore 24.00 del 13 aprile per i cittadini stranieri che ritornano a casa tramite il territorio della Repubblica di Lituania. Fino a tale data il transito delle persone che tornano nel loro paese di residenza sarà permesso tramite il territorio della Lituania senza soste indispensabili formando gruppi di persone o di veicoli e assicurando la scorta obbligatoria di tali gruppi dal punto di ingresso in Lituania fino al punto di uscita tramite i punti di passaggio di frontiera internazionali.

Il passaggio della frontiera viene effettuato nei seguenti punti internazionali di frontiera:
strade per i veicoli: Kalvarija - Budzisko, Saločiai - Grenstalė, Butingė - Rucava, Smėlynė - Medume, Medininkai - Kamenyj Log, Raigardas - Privalka, Kybartai - Chernyshevskoye, Panemunė - Sovetsk, Šalčininkai–Benekainys, Lazdijai–Ogrodniki;
ferrovia: stazione ferroviaria di Vilnius, Stasylos-Benekainys, Kena-Gudagojis, Sestokai-Trakiskes. Il passaggio della frontiera effettuando il trasporto merci commerciale e/o internazionale in aggiunta viene eseguito attraverso i seguenti punti di passaggio di frontiera su ferrovia: Stasylos-benekainys, Pagegiai-Sovetsk, Joniskis-Meitene, Turmantas-Kurcums, Kybartai-Nesterov;
aeroporti internazionali: punti di controllo della frontiera degli aeroporti di Vilnius, Kaunas, Palanga, Šiauliai;
porti marittimi: punti di controllo della frontiera: Pilis, Malku ilanka, terminale di Butinge e Molas.
Verrà assicurato il controllo delle persone che entrano in Lituania e di quelle che escono dal territorio lituano.

Vietata l’uscita dei cittadini lituani dalla Repubblica di Lituania tranne i casi in cui essi ritornano nel luogo della loro residenza permanente, si recano al posto di lavoro, sono membri degli equipaggi che lavorano presso le compagnie lituane che effettuano i trasporti commerciali internazionali oppure effettuano tutti i tipi di trasporto commerciali internazionali con tutti i mezzi di trasporto oppure viaggiano con l’autorizzazione del direttore del Servizio per la protezione della frontiera dello Stato presso il Ministero dell’Interno della Repubblica di Lituania o della persona da esso delegata.

Per le persone che sono tornate o arrivate dai paesi esteri è obbligatorio l’isolamento di 14 giorni ad esclusione dei membri degli equipaggi che lavorano presso le compagnie lituane che effettuano i trasporti commerciali internazionali oppure effettuano tutti i tipi di trasporto commerciali internazionali con tutti i tipi di trasporto e non hanno sintomi COVID-19, nonché membri delle delegazioni ufficiali, diplomatici e corrieri speciali che lavorano nei treni di transito, cittadini stranieri che attraversano la Repubblica di Lituania via transito con la scorta obbligatoria nel comune della propria residenza e che non hanno sintomi del COVID-19.

Si consiglia alla popolazione di portare nei luoghi pubblici le mascherine protettive per il viso oppure i respiratori oppure altri mezzi di protezione che coprano il naso e la bocca.
Nei parchi ed altri luoghi pubblici aperti si dispone di essere nei gruppi non superiori a 2 persone, ad esclusione dei parenti stretti, genitori adottivi, figli adottivi e tutori, mantenere la distanza di sicurezza (superiore a 2 metri e il contatto inferiore ai 15 min), evitare il contatto fisico diretto, attenersi alle disposizioni dell’igiene personale.
Si dispone di recarsi nei luoghi di commercio e di erogazione di servizi per un membro di famiglia.

 


374