Ši svetainė naudoja slapukus, kurių pagalba siekiama užtikriti geresnį jos naudojimą. Toliau naršydami mūsų svetainėje Jūs sutinkate su slapukų naudojimu OK

XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

Data:

08/10/10


XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

L’Istituto Italiano di Cultura di Vilnius e il Dipartimento di Linguistica e letteratura italiana dell’Università di Vilnius sono lieti di presentare gli ospiti della XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, il cui tema è L’Italiano sul palcoscenico. Un particolare ringraziamento va alla Facoltà di Filologia dell’Università di Vilnius, all’Istituto di Anglistica, romanistica e studi classici e all’Accademia di Musica e Teatro per il supporto e la collaborazione.

Paolo Puppa, Professore ordinario di Storia del teatro e dello spettacolo (Università Ca’ Foscari di Venezia) e drammaturgo italiano. Ha insegnato in università straniere, come a Londra, Los Angeles, Toronto, Middlebury, Budapest, Parigi, Lilles. È stato redattore della rivista "Biblioteca teatrale" e ha collaborato in qualità di critico alle riviste "Hystrio", a "Sipario", a "Ariel". È autore di numerosi saggi e testi teatrali (alcuni tradotti e rappresentati anche all'estero) e di libri di narrativa ed è curatore di scritti teatrali, mentre innumerevoli sono i suoi articoli su riviste come Prima fila, Passages, Sincronie, Biblioteca teatrale, Prove di Drammaturgia e altre.

Nel 1996 vince il Premio Pirandello con la commedia La collina di Euridice, e 3 anni più tardi riceve il premio speciale della giuria al Premio Riccione per Zio mio. Nel 2013 è stato co-editore i Differences on stage, per la Cambridge Scholars, di recente premiato col George Freedley Memorial Award, part of the Theatre Library Association Book Awards 2014.

In occasione della Settimana della lingua, Paolo Puppa terrà due lezioni una sul teatro italiano contemporaneo e una sull’uso del mito nel Novecento, e offrirà una lettura scenica della sua ultima opera teatrale, “Scosse in famiglia”, vincitrice del premio "Ugo Betti" 2018.

https://paolopuppa.wordpress.com/info/

Rossella Palmieri insegna Letteratura teatrale italiana all’Università di Foggia. Si occupa in particolare del Seicento e del Novecento. Ha pubblicato numerose monografie ed edizioni critiche: "Un’incursione tragica nel comico. Topica dell’addio e del suicidio d’amore", Bari, Palomar 2004; G.B. Andreini, "La Maddalena lasciva e penitente", Bari, Palomar 2006; "La Ferinda", Taranto, Lisi 2008; G. D’Annunzio, "Il martirio di San Sebastiano", Bari, Palomar 2010; "L’utopia dell’isola felice. Dossi, Strindberg, Pirandello", Roma, Edicampus, 2011; G. B. Andreini, "Opere teoriche", Firenze, Le Lettere 2013. Ha scritto articoli su Doni, Niccolini, Pirandello e Buzzati.

In occasione della Settimana della lingua Rossella Palmieri terrà due lezioni sul teatro italiano ed europeo tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

https://www.unifg.it/ugov/person/1662

Sara Moretti e Paolo Scorsoni, fondatori dell’Associazione teatrale TEATRO 21, che privilegia l’utilizzo del teatro sociale come strumento di intervento finalizzato alla promozione e allo sviluppo del concetto di identità comunitaria, come supporto a processi individuali e collettivi di crescita e come facilitatore nella costruzione di relazioni e di significati condivisi. Fare teatro sociale significa portare il teatro al di fuori dei canoni classici dello spettacolo. Scavalcare i confini per arrivare nelle scuole, nelle carceri, nelle periferie degradate, nelle comunità, portando il gesto attoriale soprattutto a coloro che non fanno teatro per diventare attori professionisti, ma lo vivono come un’opportunità per dare corpo ai propri bisogni, alle proprie istanze creative, ai propri interessi.

Nei laboratori del Teatro 21 molto spazio viene dedicato all'espressione artistica in ogni sua forma. L’arte costituisce una modalità attraverso cui ogni individuo può rapportarsi alla realtà che vive e farla propria, ristrutturandola e ristrutturandosi in un processo che gli consente di divenire più consapevole di sé e degli altri.

In occasione della Settimana della lingua Sara Moretti e Paolo Scorsoni terranno incontri teorici e pratici dedicati ai contenuti e ai metodi del teatro sociale.

https://www.teatro21.org/about

“Mėnulis”, laboratorio teatrale fondato dall’attrice, drammaturga e regista Margo Karachanianc-Sirusienė presso il Centro dei Bambini e Gioventù della Lituania. Il laboratorio è composto da due gruppi, formati in base all’età dei partecipanti: giovani e adulti. In occasione della Settimana della lingua, il gruppo dei giovani (13-18 anni) presenterà al pubblico lo spettacolo Mentre Ti seguivo..., basato sul racconto Poliziotti, dal libro Le Dieci città (1970) di Marcello Argilli. È già il secondo racconto tratto da quel libro che la troupe trasforma in spettacolo. Nonostante il libro Le dieci città abbia quasi 50 anni, i suoi racconti rimangono intriganti e di una sorprendente attualità. Lo spettacolo che ha debuttato lo scorso maggio è stato messo in scena anche in occasione della Notte della Cultura.

https://lvjc.lt/burelis/menulio-teatro-studija/

Tutti gli eventi sono gratuiti, ma si consiglia la prenotazione.

* Prenotazione obbligatoria per i laboratori di lingua L’Italiano in dialogo e per la lezione interattiva e il laboratorio a cura del TEATRO 21

Scarica il programma della Settimana in italianoPROGRAMMA

Prenota il postoSCHEDA 

 

Informazioni

Data: Da Lun 21 Ott 2019 a Ven 25 Ott 2019

Organizzato da : IIC Vilnius

In collaborazione con : Dipartimento di Linguistica e letteratura italiana

Ingresso : Libero


Vieta:

IIC Vilnius, Università di Vilnius

356